Vai al men¨ principale Vai al men¨ secondario Vai ai contenuti Vai a fondo pagina
Scuola Secondaria di I Grado Viale della Resistenza di Cesena (FC)
SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
"VIALE DELLA RESISTENZA"
Via San Colombano, 190 - 47522 Cesena (FC) - Tel. 0547 330326
E-mail: fomm02800v@istruzione.it - PEC: fomm02800v@pec.istruzione.it
Scuola Secondaria di I Grado Viale della Resistenza di Cesena (FC)
Scuola Secondaria di I Grado Viale della Resistenza di Cesena (FC)
SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
"VIALE DELLA RESISTENZA"
aggiornamento emergenza sanitaria e didattica a distanza
Alle famiglie ed agli alunni

Con riferimento alla situazione in corso,

  • sulla base di quanto già riferito in sede di Consiglio di Istituto in data 31/3/2020;
  • considerato quanto disposto dal D.L. n. 22 del 8/4/2020;
  • in attesa di conoscere le nuove ed ulteriori disposizioni governative in relazione ai provvedimenti in vigore fino al 13/4/2020, come disposto dal Dpcm del 1/4/2020,

si coglie l’occasione per esprimere alcune riflessioni, a parziale sintesi delle azioni verificatesi ed intraprese dalla scuola fino a data odierna, e come anticipazione dei prossimi assetti organizzativi dell’Istituzione sulla base dell’evoluzione sanitaria in corso.

Dopo il primo momento di chiusura totale delle scuole, per una settimana, a fine febbraio, le istituzioni scolastiche, sulla base del Dpcm e/o dei Decreti Legge che si sono succeduti sono entrate in regime di sospensione delle lezioni in presenza e mantenimento in funzione dei servizi amministrativi per emergenze ed aspetti caratterizzati da indifferibilità, con una presenza progressivamente sempre più ridotta di personale negli uffici.

Sul fronte della didattica, in accoglimento delle indicazioni ministeriali pervenute durante il mese di marzo, e fino al pieno riconoscimento della necessità di avvalersi, con ogni possibile mezzo tecnologico, degli apporti della “Didattica a Distanza”, stabilito con chiarezza, da parte del Miur, nel D.L. n. 22 del 8/4/2020, questa Istituzione scolastica si è attivata, con immediatezza, per cercare di riorganizzare un percorso che, a fasi alterne, tutti hanno sperato essere più breve di quanto ora si possa immaginare.

Nella chiara consapevolezza dell’impossibilità di traslare gli assetti di didattica ordinaria in presenza nella nuova dimensione a distanza, mai sperimentata prima, i docenti hanno provveduto, in modalità diverse ma univoche negli intenti, a:

  • essenzializzare i contenuti delle rispettive programmazioni;
  • ricercare ogni possibile risorsa (sulla rete, già sperimentata a scuola, in partenariato con altre Istituzioni, messa a disposizione da enti di ricerca educativa, ecc, ) di carattere contenutistico, metodologico, tecnologico, didattico;
  • confrontarsi in consigli di classe svoltisi telematicamente;
  • elaborare una nuova programmazione, anche oraria, di consiglio di classe, che tenesse in considerazione le caratteristiche di ogni classe e le disponibilità tecnologiche delle famiglie anche in relazione a possibili situazioni di sovraccarico e/o indisponibilità strumenti tecnologici per i nuclei familiari con più figli.

Ad oggi, dopo le avvenute assegnazioni di strumenti tecnologici in comodato d’uso, da parte della scuola, a numerose famiglie che hanno manifestato uno stato di necessità e, soprattutto, nella nuova prospettiva di allungamento dei tempi prima del rientro a scuola, o addirittura di impossibilità di rientrare fino al termine dell’anno scolastico, sulla base di quanto verrà disposto dagli organi competenti, si comunica che la scuola ha provveduto, in questi giorni, ad elaborare nuove programmazioni all’interno dei consigli di classe.

A tale riguardo si conferma che, nel precisare che ogni consiglio ha cercato di definire il miglior assetto possibile per ogni gruppo, anche dopo aver verificato, nelle settimane scorse, le risposte degli alunni ed essersi confrontato con i rappresentanti dei genitori, alla ripresa della didattica a distanza, dopo l’interruzione pasquale, ogni coordinatore di classe inoltrerà, con frequenza settimanale o plurisettimanale, la prevista programmazione oraria agli alunni ed alle famiglie.

Si ricorda, con l’occasione, e come previsto dalla nota Miur n. 388 del 17/3/2020 pubblicata sul sito della scuola, che le funzioni primarie che si ravvedono negli interventi della scuola in periodo emergenziale sono non solo ed esclusivamente volte alla progressione degli apprendimenti, ma anche ed in alcuni casi soprattutto al mantenimento del contatto educativo in senso lato con gli alunni costretti, come tutti in queste settimane, a giornate inusuali talvolta anche gravate da situazioni di vere difficoltà personali, sociali, sanitarie. Le attività che verranno proposte, pertanto, faranno riferimento alle singole discipline ma anche a situazioni dialogiche trasversali, di riflessione sui fatti del momento o più “ricreative e di sollievo”, per il mantenimento della relazione. Potranno essere sincrone o asincrone e potranno richiedere, in maniera preliminare al dialogo educativo con i docenti, la visone di video, film, documentari indicati e disponibili sulla rete e/o su vari palinsesti televisivi. Potranno, da ultimo, svilupparsi in maniera diversa fra le classi in fascia mattutina e/o pomeridiana, anche sulla base delle difficoltà emerse dal dialogo con le famiglie, con il coinvolgimento settimanale di tutti i docenti della classe, in una visione di complessiva equivalenza fra tutte le quarantatre classi della scuola.

Si precisa, inoltre, che:

  • le attività svolte in modalità di didattica a distanza sono al momento oggetto di attenta osservazione da parte di ogni consiglio e saranno successivamente valutate sulla base delle linee guida generali che il Ministero emanerà a parziale emendamento di quanto disposto dal D.L. 62/17 sulla valutazione. I termini della valutazione di cui sopra saranno comunicati alle famiglie appena disponibili;
  • ulteriori indicazioni verranno trasmesse agli alunni delle classi III in relazione alle modalità di conclusione del percorso nella scuola secondaria di primo grado, in aggiunta a quanto già indicato nel D. L. n. 22 del 8/4/2020 che si allega;
  • eventuali situazioni di comportamenti gravemente scorretti da parte di alunni (come per esempio il mancato rispetto al lavoro dei docenti anche tramite l’utilizzo improprio di immagini e/o registrazioni catturate durante lo svolgimento delle lezioni a distanza) saranno immediatamente notificate alle famiglie da parte dei docenti della classe e potranno comportare segnalazioni alle autorità giudiziarie competenti.

 

Lo scrivente, in conclusione, desidera rivolgere un sentito ringraziamento a tutte le famiglie che, con impegno, stanno collaborando insieme ai docenti per sostenere i propri figli in questa fase estremamente complessa del loro percorso educativo e rinnova, contestualmente, sinceri auguri di Buona Pasqua a tutti.

 

 

Il Dirigente Scolastico

Prof. Marco Ruscelli


Categoria: AvvisiData di pubblicazione: 09/04/2020
Sottocategoria: FamiglieData ultima modifica: 13/04/2020 17:31:30
Permalink: aggiornamento emergenza sanitaria e didattica a distanzaTag: aggiornamento emergenza sanitaria e didattica a distanza
Inserita da AFVisualizzazioni: 321
Pagina disponibile anche nella sezione: L'istituto - Sede centrale via San Colombano
Top news: NoPrimo piano: No

 Feed RSSStampa la pagina 
HTML5+CSS3
Copyright © 2007/2021 by www.massimolenzi.com - Credits
Utenti connessi: 1597
N. visitatori: 4423975