Vai al men¨ principale Vai al men¨ secondario Vai ai contenuti Vai a fondo pagina
Scuola Secondaria di I Grado Viale della Resistenza di Cesena (FC)
SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
"VIALE DELLA RESISTENZA"
Via San Colombano, 190 - 47522 Cesena (FC) - Tel. 0547 330326
E-mail: fomm02800v@istruzione.it - PEC: fomm02800v@pec.istruzione.it
Scuola Secondaria di I Grado Viale della Resistenza di Cesena (FC)
Scuola Secondaria di I Grado Viale della Resistenza di Cesena (FC)
SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
"VIALE DELLA RESISTENZA"
La Divina Commedia comeá... amica consigliera?
le considerazioni di un'alunna tredicenne

In occasione del Dantedì un'alunna di classe III C ci invia le seguenti riflessioni che, volentieri, pubblichiamo. 

“Tutti conosciamo bene o male il noto poeta Dante Alighieri….ma se parlassimo invece della Divina Commedia? Bene, per chi non lo sapesse la Divina Commedia viene considerata la più grande opera letteraria del nostro caro amico poeta! Molti di voi probabilmente la conosceranno grazie alla scuola, senza però magari averla analizzata attentamente. Tranquilli, non vi chiederò di rileggerla, perché per conoscerla al meglio ci basta ascoltare ciò che i più grandi studiosi hanno da raccontarci. Moltissimi studiosi e scrittori affermano che la Divina Commedia sia un’opera che va letta assolutamente, per la sua particolare struttura, per l’epoca in cui è stata scritta e soprattutto per i temi fondamentali che affronta: l’amore, l’odio, la religione, la storia, la politica e la bellezza! Dante ci parla di questi elementi attraverso esempi di persone peccatrici oppure libere. Ciò che però sicuramente molti di voi si domanderanno è: può la Divina Commedia tornare utile nella vita di oggi? Ebbene sì! Secondo un professore (ed esperto dantista) dell’Università La Sapienza di Roma, intervistato dal quotidiano “La Voce e Il Tempo”, nella Divina Commedia Dante definisce chiaramente quanto sia importante per l’uomo la beatitudine terrena e ultraterrena, e i modi per raggiungerla, cosa che ancora oggi si cerca di fare. Ciò che Dante ci mostra tramite la sua opera, sono le conseguenze delle azioni delle persone, facendoci sicuramente distinguere quello che è giusto da quello che è sbagliato. È quasi come se Dante ci mandasse un segnale, per avvertirci di ciò che può succedere in base alle azioni che compiamo: chiaramente questo è un tema che ancora oggi si affronta! Un’ altra fonte che afferma l’importanza della Divina Commedia oggi, è l’Università Ca’Foscari Venezia, che, per sostenere questa tesi, spiega che l’opera continua ad appassionare lettori perché narra di storie di umani tracciate dalla passione, dai sentimenti, dai valori e dagli ideali che permettono loro di avvicinarsi alla realtà di oggi. Quindi, nonostante la Divina Commedia sia un’opera antica, comunque in qualche modo ci permette di specchiarci nelle diverse tematiche, anche se magari può essere un po’ più difficile da comprendere! Ecco un altro motivo quindi che ci fa capire l’importanza di leggere quest’opera. Nonostante le diverse affermazioni, ci sono moltissimi studiosi che al contrario, non sono d’accordo con l’insegnamento della Divina Commedia: tra i diversi motivi c’è quello dove si dice che Dante non sia un buon esempio per i giovani di oggi, a causa delle diverse storie raccontate e di alcune frasi dette  dal protagonista stesso. Ci tengono quindi ad affermare questo perché oggi si cerca di raggiungere obiettivi come “no al razzismo”, e, secondo alcuni, la Divina Commedia assieme a Dante non aiuta a fare ciò! È chiaro ovviamente che le persone  contrarie a quest’opera siano la minoranza, anche perché le ipotesi esposte non hanno una base solida, ecco perché ancora oggi si parla della Divina Commedia! Anche Rossana Guglielmetti, docente dell’Università degli Studi di Milano (intervistata dal giornale “LIBERIAMO”) afferma che sia importante leggere la Divina Commedia per comprendere il presente; proprio durante un’intervista infatti dice: “Dante propone temi che non perdono urgenza nel tempo.[...] Anche una società lontana secoli dalla sua dovrebbe ricordare questo semplice, difficilissimo obiettivo (ognuno può contribuire per il bene comune), e confrontarsi con un modello così alto, senza rifugiarsi nel pretesto che “tanto è passato, oggi è diverso””.  Per questo, mi riferisco proprio a voi lettori, leggete e documentatevi su quest’opera, perché è molto interessante e soprattutto vi aiuterà a comprendere meglio la vita dell’uomo e tutto ciò che la rende speciale!”

                                                                                Marialaura Marrazzo (III C)


 


Categoria: I progettiData di pubblicazione: 25/03/2021
Sottocategoria: Progetti didatticiData ultima modifica: 06/05/2021 15:52:15
Permalink: La Divina Commedia comeá... amica consigliera?Tag: La Divina Commedia comeá... amica consigliera?
Inserita da EDVisualizzazioni: 253
Top news: NoPrimo piano: No

 Feed RSSStampa la pagina 
HTML5+CSS3
Copyright © 2007/2021 by www.massimolenzi.com - Credits
Utenti connessi: 2122
N. visitatori: 4506714